Conoscere il cane non basta

step 13 – conoscere il cane non basta

conoscere il cane non basta

Nella relazione fra uomo e cane la paura è rappresentata da tutti i disagi provocati da un cane disubbidiente, mal educato, fuori controllo e dalla nostra incapacità a porvi rimedio.

“Ho paura che il mio cane scappi, si faccia male, infastidisca o ferisca qualcuno, che non sia felice, che non sappia capirlo e prendermi cura di lui…”

Così, adottiamo soluzioni dettate dalla paura e, a seconda delle nostre tendenze e della nostra personalità, agiamo con un sentimento di insicurezza e senso di inadeguatezza, oppure con arroganza, presunzione e prevaricazione.

Acquisire informazioni riguardo la natura del cane può in parte aiutare a correggere il tiro. In parte.
Ma non sarà sufficiente.

 

 

L’equilibrio della relazione è stabilito da molte misure distribuite su più piatti. Decine di piatti distribuiti a cerchio intorno al binomio. E ogni volta che qualcosa non va, dovremo capire quale piatto è rimasto senza contenuto o ne è troppo pieno.
Su quei piatti ci sono parti di noi e dei nostri cani.
Conoscere il cane non basta.

Ho già avuto modo di dire che “la mente prende la forma di ciò su cui poggia l’attenzione”.

conoscere il cane non basta

Guardare il cane, studiare il cane, leggere il cane spesso significa solo divenire il cane.
E quindi privare il cane di quella guida e riferimento di cui ha estrema necessità.
Conoscere il cane non basta.

Dovremo farci conoscere dal nostro cane, mettere bene in evidenza quelle parti di noi che desideriamo trasmettere, condividere.

E se non sappiamo chi siamo e come siamo fatti, come potrà saperlo lui?

Durante il percorso e nel corso della vita insieme al nostro cane potremo riconoscere con affetto le qualità che sapevamo di avere, scoprirne altre che avevamo dimenticato e soprattutto correggerci, correggerci, correggerci.

conoscere il cane non basta

 

10 anni di casa vaikuntha

10 anni di casa vaikuntha

 

Il 4 giugno 2019 Casa Vaikuntha festeggerà il suo primo decennio di attività.

Da adesso fino alla celebrazione di questo anniversario mi piacerebbe provare a rievocare e condividere con voi tutti i passi che, fino ad ora, sono stati determinanti a definire forma e senso di quel percorso di relazione ed educazione del cane che tutti i giorni rivolgo a chi sceglie di svolgerlo insieme a me.

 

 

ecco tutti gli step qui di seguito raccolti:

 

 

Che cos’è l’educazione del cane

 

 

la vista del cane
 

I sensi di percezione del cane: la vista

 

 

l'olfatto del cane
 

I sensi di percezione del cane: l’olfatto

 

 

l'udito del cane
 

I sensi di percezione del cane: l’udito

 

 

il tatto del cane
 

I sensi di percezione del cane: il tatto

 

 

il cane e la comunicazione
 

Il cane e la comunicazione

 

 

le aspettative sul cane
 

Le aspettative sul cane

 

 

il cane, la collaborazione e la competizione
 

Il cane, la collaborazione e la competizione

 

 

il cane e la libertà
 

Il cane e la libertà

 

 

il cane e il condizionamento
 

Il cane e il condizionamento

 

 

perché prendere un cane
 

Perché prendere un cane

 

 


 

La paura

 

 

STEP 13 conoscere il cane non basta
 

Conoscere il cane non basta

 

 

la coerenza nella educazione del cane
 

La coerenza nella educazione del cane

 

 

il cane sensibile
 

Il cane sensibile

 

 

la determinazione nel dialogo con il cane
 

La determinazione nel dialogo con il cane

 

 

oppure guarda i video tutorial

 
10 anni di casa vaikuntha

 

Se lo preferisci, puoi visionare i video relativi agli argomenti sopra elencati nella playlist “10 anni di Casa Vaikuntha” sul mio canale youtube, clicca qui o sull’immagine.

 
.
 

Summary
Conoscere il cane non basta
Article Name
Conoscere il cane non basta
Description
Guardare il cane, studiare il cane, leggere il cane spesso significa solo <strong>divenire il cane</strong>. E quindi privare il cane di quella guida e riferimento di cui ha estrema necessità. Conoscere il cane non basta. Dovremo farci conoscere dal nostro cane, mettere bene in evidenza quelle parti di noi che desideriamo trasmettere, condividere. E se non sappiamo chi siamo e come siamo fatti, come potrà saperlo lui? Durante il percorso e nel corso della vita insieme al nostro cane potremo riconoscere con affetto le qualità che sapevamo di avere, scoprirne altre che avevamo dimenticato e soprattutto correggerci, correggerci, correggerci.
Author
Publisher Name
Alessandro Coppola Casa Vaikuntha
Publisher Logo

Enjoyed this post? Share it!

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *