Il cane e il condizionamento

STEP 10 – IL CANE E IL CONDIZIONAMENTO

I primi studi del comportamento riguardanti la dinamica del condizionamento furono svolti dal dottor Ivan Pavlov verso la fine del 1900. I suoi risultati, legati anche ad altre ricerche, gli valsero il premio Nobel per Medicina e Fisiologia.

Il dottor Pavlov usò come cavia proprio un cane.

Al suono di una campana faceva seguire un’offerta di cibo. Dopo poche ripetizioni di questa dinamica, il cane dimostrava la sua aspettativa aumentando considerevolmente la salivazione al solo suono della campana, anche senza la presenza del cibo.

Aver reso note le modalità del comportamento condizionato è un risultato di indiscutibile valore e chiave di lettura di molti comportamenti individuali e sociali.
Ma questa scoperta non ha mai voluto rappresentare una proposta pedagogica o educativa.

il cane e il condizionamento

Il condizionamento poggia sull’individuo come un giogo, irretisce la mente inibendone il libero pensiero e iniziativa.
Le sue forme semplici sono adatte alla sottomissione di tutti, dalla gallina all’evoluto essere umano.

Attraverso l’uso di un’esca – stimolo condizionante – possiamo attrarre l’attenzione del cane e indurlo ad assumere una posizione – riflesso condizionato – ma non possiamo affermare che questo rappresenti un’educazione.

reale definizione di educazione

L’educazione è quel comportamento che un individuo sa manifestare spontaneamente in modo adeguato ad un contesto.

Né dobbiamo credere che l’aver provocato uno stato di eccitazione nel nostro cane e il suo scodinzolio possa determinare il valore e la “gentilezza” della nostra proposta o la sua felicità.

Educare è ben più impegnativo.

Mi è stato insegnato che “il successo della vita è determinato dal successo delle relazioni”. Quella con il cane è una relazione. Potrà essere la palestra di altre relazioni.

Le scoperte che possiamo fare svolgendo un percorso reale di educazione del cane avranno conseguenze in tutti gli ambiti della nostra vita.

Adagiare la nostra soddisfazione sulle conseguenze prodotte e indotte da una dinamica di condizionamento significa aver confuso la realtà con l’illusione.
La delusione ne è la naturale conseguenza.

il cane e il condizionamento

 

10 anni di casa vaikuntha

10 anni di casa vaikuntha

 

Il 4 giugno 2019 Casa Vaikuntha festeggerà il suo primo decennio di attività.

Da adesso fino alla celebrazione di questo anniversario mi piacerebbe provare a rievocare e condividere con voi tutti i passi che, fino ad ora, sono stati determinanti a definire forma e senso di quel percorso di relazione ed educazione del cane che tutti i giorni rivolgo a chi sceglie di svolgerlo insieme a me.

 

 

ecco tutti gli step qui di seguito raccolti:

 

 

Che cos’è l’educazione del cane

 

 

la vista del cane
 

I sensi di percezione del cane: la vista

 

 

l'olfatto del cane
 

I sensi di percezione del cane: l’olfatto

 

 

l'udito del cane
 

I sensi di percezione del cane: l’udito

 

 

il tatto del cane
 

I sensi di percezione del cane: il tatto

 

 

il cane e la comunicazione
 

Il cane e la comunicazione

 

 

le aspettative sul cane
 

Le aspettative sul cane

 

 

il cane, la collaborazione e la competizione
 

Il cane, la collaborazione e la competizione

 

 

il cane e la libertà
 

Il cane e la libertà

 

 

il cane e il condizionamento
 

Il cane e il condizionamento

 

 

perché prendere un cane
 

Perché prendere un cane

 

 


 

La paura

 

 

STEP 13 conoscere il cane non basta
 

Conoscere il cane non basta

 

 

la coerenza nella educazione del cane
 

La coerenza nella educazione del cane

 

 

il cane sensibile
 

Il cane sensibile

 

 

la determinazione nel dialogo con il cane
 

La determinazione nel dialogo con il cane

 

 

oppure guarda i video tutorial

 
10 anni di casa vaikuntha

 

Se lo preferisci, puoi visionare i video relativi agli argomenti sopra elencati nella playlist “10 anni di Casa Vaikuntha” sul mio canale youtube, clicca qui o sull’immagine.

 
.
 

Summary
STEP 10 - IL CANE E IL CONDIZIONAMENTO
Article Name
STEP 10 - IL CANE E IL CONDIZIONAMENTO
Description
Il condizionamento poggia sull’individuo come un giogo, irretisce la mente inibendone il libero pensiero e iniziativa. Le sue forme semplici sono adatte alla sottomissione di tutti, dalla gallina all’evoluto essere umano. Attraverso l’uso di un’esca – stimolo condizionante – possiamo attrarre l’attenzione del cane e indurlo ad assumere una posizione – riflesso condizionato - ma non possiamo affermare che questo rappresenti un’educazione. L’educazione è quel comportamento che un individuo sa manifestare spontaneamente in modo adeguato ad un contesto.
Author
Publisher Name
Alessandro Coppola Casa Vaikuntha
Publisher Logo

Enjoyed this post? Share it!

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *